18 is like the worst idea that I’ve never had

Giuro che se potessi salterei la tappa dei diciott’anni. Passerei dai diciassette ai diciannove. Mi chiedo chi è quell’idiota che ha inventato il concetto di “diciottesimo” come lo intendiamo oggi…
Io volevo soltanto stare in casa con le mie tre amiche strette e perdere tempo. E invece mi sono ritrovata in un turbine di eventi che mi hanno portata ad odiare queste ultime due settimane. Innanzitutto, il gruppone di ‘”amiche” ha deciso di farmi il regalo quindi le ho dovute invitare; poi il posto che volevo utilizzare per la festa richiedeva un minimo di venticinque persone, e così ho dovuto accettare di festeggiare con mia sorella (gemella) e il branco di amiche oche che si porta dietro; infine, nonostante abbia esplicitamente detto di dare i soldi del mio regalo in beneficenza, i miei genitori hanno invece deciso di comprarmi un paio di orecchini di gioielleria che non volevo e che non avevo nemmeno chiesto come regalo solo per fare la bella figura di genitori perfetti davanti ai parenti. Ebbene sì, perché a insaputa mia e di mia sorella loro due hanno organizzato una cena con tutto il parentado in un posto che non ci piace (ma a loro sì, quindi ovviamente l’hanno scelto) in un giorno orribile perché c’era una cosa interessantissima in tv.
Insomma, io volevo solo godermi un film con le mie amiche più strette e non ricevere regali costosi, invece ho l’esatto contrario.
Buon compleanno.

Annunci

5 thoughts on “18 is like the worst idea that I’ve never had

  1. Coraggio, non so come mai, ma anche per me i 18 anni erano tipo un peso. Alla fine tutta questa aspettativa li ha rovinati. Un compleanno come gli altri alla fine. La cosa positiva è che la data più importante è andata 😉 Trovo fantastica l’idea del regalo in beneficienza… straordinaria davvero!!

    1. Grazie 😊 poi io faccio volontariato in una struttura, quindi sono spesso a contatto con persone “meno fortunate” e so quanto sia difficile per alcuni arrivare a fine mese. La mia famiglia non è ricca ma siamo stabili economicamente, quindi non capisco perché non accontentare per una volta un “capriccio” che anziché a favore mio va a favore degli altri. Ma parlandone coi miei loro hanno sottolineato l’importanza dei diciotto anni e stupidate varie… Insomma, certa gente non ce la fa a capire.

  2. Sì … certa gente, specialmente i genitori, non ce la fà a capire .
    E allora ???
    Allora non ci dobbiamo stancare di farglielo capire, amandoli e rispettandoli ! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...