Consapevolezza

Ho sempre creduto che la consapevolezza fosse la madre di ogni dolore. Sai di aver fatto (o di non aver fatto) una determinata cosa, quindi ci stai male.
Essere a conoscenza, per evitare di ripetere i nostri errori.
Una volta che sai qualcosa non puoi più dimenticarlo. Si rifugia in un angolo remoto del tuo cervello, si annida alle ossa, la sua immagine si imprime nelle tempie.
Il dolore è la conseguenza più diretta della consapevolezza, e non a caso nessun uomo può essere onniscente: esserlo infatti significherebbe provare un dolore che andrebbe al di là dell’immaginabile, oltre l’impossibile.

Annunci

One thought on “Consapevolezza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...